Top

Il processo di legalizzazione e di apposizione dell’apostille

Il processo di legalizzazione e di apposizione dell’apostille

La “Legalizzazione” consiste nell’attestazione della qualità legale del Pubblico Ufficiale che ha apposto la propria firma su un documento (atti, certificati ed estratti), nonché dell’autenticità della firma stessa. Tramite il processo di legalizzazione, un documento ufficiale (atto pubblico) potrà essere legalmente valido all’estero.

APOSTILLE:

I documenti formati o da valere negli Stati aderenti alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 devono essere sottoposti alla formalità della c.d. Apostille, in luogo della legalizzazione, fatte salve le esenzioni stabilite da accordi internazionali più favorevoli.

LEGALIZZAZIONE CONSOLARE:

Se si ha necessità di far valere un documento in un Paese che non è uno stato firmatario della “Convenzione dell’Aja del 5 Ottobre 1961”, sarà necessario richiedere la legalizzazione di tale documento presso la rappresentanza consolare in Italia del Paese ove è necessario presentare il documento.
Prima di ottenere la legalizzazione consolare, i documenti dovranno prima essere autenticati da un’autorità Italiana competente.